Fondazione Crt, Nesta Italia e Ogr varano premio di 15.000 euro per artisti e creativi

Due premi da 15.000 euro ciascuno saranno assegnati ad artisti, creativi e professionisti europei che presenteranno progetti innovativi per l’intersezione tra scienza, tecnologia e arte, candidandosi, entro il 7 aprile, allo Starts Prize for Social Good, organizzato da Nesta Italia, Fondazione Crt e Ogr Torino. È possibile candidarsi su https://www.nestaitalia.org/progetti/starts-prize-for-social-good.
Obiettivo del Premio è valorizzare il ruolo dei creativi nei processi di sviluppo, in particolare in quei settori di rilevanza cruciale per far fronte alle sfide sociali più urgenti: dalle biotecnologie alla privacy e ai diritti digitali, dall’economia circolare alla mobilità e alla sostenibilità ambientale. Lo Starts Prize for Social Good è promosso nell’ambito dello Starts Regional Center, che Nesta Italia sta costruendo in Piemonte in qualità di membro del consorzio europeo Starts Towards Sustainability, con il supporto di Fondazione Crt e Ogr Torino.
Sperimentare progetti di frontiera tra arte e scienza, creatività e tecnologia, per modellare il futuro post Covid nel segno della sostenibilità sociale e ambientale è la mission ‘for social good’ che Fondazione Crt realizza alle Ogr Cult e Tech, hub naturale di Starts, in linea con una delle priorità dell’Europa e con gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite per il prossimo decennio” ha dichiarato Massimo Lapucci, Segretario generale di Fondazione Crt e Direttore generale Ogr.
Marco Zappalorto, direttore esecutivo Nesta Italia, ha affermato: “Il premio conferma l’impegno di Nesta Italia a lavorare in sinergia sia con i partner del territorio per la continuità dello Starts Regional Center, sia con settori e competenze trasversali per generare maggior impatto economico e sociale. Un impegno che trova ulteriore valore aggiunto nella collaborazione con Fondazione Crt e Ogr Torino.”
Nesta Italia è un’organizzazione no-profit indipendente, fondata nel 2017 a Torino, con l’obiettivo di introdurre un nuovo approccio all’innovazione sociale in Italia, già sviluppato e testato a livello internazionale.