Crollo dei fiorai, cinquemila hanno chiuso

 Cinquemila fiorai hanno abbassato le serrande nel 2020 e nel 2021 il numero potrebbe aumentare, fino al 40% di chiusure. L'allarme arriva da Federfiori-Confcommercio. “Il 30% ha chiuso i battenti nello scorso anno; da 15mila negozi siamo passati a 10mila e nel 2021, se continua così, prevediamo che ne chiuderanno altri, fino al 40% in meno”, ha detto il presidente di Federfiori-Confcommercio, Rosario Alfino.
A penalizzare moltissimo i fiorai, che sono stati chiusi solo durante il primo lockdown, è la mancanza di eventi come congressi, cerimonie, matrimoni, ma non solo. “ La gente – afferma il presidente di Federfiori - non va più neanche a cena dagli amici e quindi non porta un mazzo di fiori o una pianta”. Le perdite di fatturato arrivano fino all'80% e, quanto ai ristori per la chiusura nel primo lockdown, la categoria è stata rimborsata solo con 600 euro.