Cnh Industrial: dividendo di 150 milioni

Il Consiglio di amministrazione di Cnh Industrial, controllata dall'Exor della famiglia Agnelli-Elkann-Nasi, intende proporre agli azionisti un dividendo di 0,11 euro per azione ordinaria, per un totale di circa 150 milioni di euro. Lo si legge nel comunicato della società presieduta da John Elkann (vice presidente è Alessandro Nasi e consiglieri sono anche Ginevra Elkann e Andrea Agnelli), che ha annunciato i risultati 2021 e le prospettive 2021.
Nel 2020, Cnh Industrial ha registrato ricavi pari a 26 miliardi di dollari e l'utile netto adjusted pari a 437 milioni di dollari per effetto di una solida performance nel secondo semestre dell’anno, che ha parzialmente compensato i pesanti impatti negativi del Covid-19 nel primo semestre. Il free cash flow delle attività industriali è stato positivo per 1,926 miliardidi dollari (livello record).
Per quanto riguarda il 2021, gli amministratori prevedono un miglioramento progressivo delle condizioni economiche, a mano a mano che le popolazioni e i mercati si adatteranno alle nuove circostanze; per cui, si aspettano ricavi di vendita netti in crescita tra l’8% e il 12% rispetto al 2020 e un free cash flow positivo tra 0,4 e 0,8 miliardi di dollari. Le spese di ricerca e sviluppo sono previste in crescita al 4,5% dei ricavi netti, le spese generali, amministrative e di vendita inferiori/uguali al 7,5% dei ricavi netti e investimenti per oltre il 2,5% dei ricavi netti.