Cdp sottoscrive obbligazioni Newlat Food

Cassa Depositi e Prestiti (Cdp), partecipata da numerose fondazioni di origine bancaria, comprese le piemontesi Compagnia di San Paolo, Fondazione Crt, Fondazione Crc di Cuneo e Fondazione Cr Biella, in sinergia con Sace, sostiene i piani di crescita e sviluppo in Italia e sui mercati internazionali del gruppo Newlat, che controlla la torinese Centrale del Latte di Torino (Cli), sottoscrivendo in qualità di anchor investor, e beneficiando pro-quota di una garanzia Sace, 60 milioni di euro del prestito obbligazionario emesso da Newlat Food S sul Mercato Telematico delle Obbligazioni (Mot) e sul Irish Stock Exchange. L’emissione obbligazionaria, destinata a investitori istituzionali e retail, è di un ammontare complessivo pari a 200 milioni di euro con durata sei anni.
Nata nel 2004, Newlat è cresciuta negli anni grazie al perfezionamento di importanti acquisizioni strategiche, fra le quali la Cli e oggi è un player primario nel settore agroalimentare italiano ed europeo. Il Gruppo opera attraverso 15 stabilimenti produttivi in Italia e in Europa, impiegando circa 1.500 dipendenti, presenta un ampio e strutturato portafoglio di prodotti e marchi di proprietà che godono di una forte notorietà a livello nazionale ed internazionale, grazie al costante focus sull’innovazione tecnologica e sulla ricerca di prodotti di alta qualità.
Le risorse messe a disposizione da Cdp saranno destinate a supportare Newlat nel proseguimento della propria strategia di crescita per linee esterne, rivolta all’acquisizione di potenziali target nel settore food&beverage, al fine di sostenere l’espansione del gruppo all’estero e il consolidamento della sua posizione di leadership sul mercato.