Come Elon Musk (Tesla) è diventato l'uomo più ricco al mondo (185 miliardi)

 “La classifica degli uomini più ricchi al mondo cambia: nella sfida tra Jeff Bezos (Amazon), Bill Gates (Microsoft), Warren Buffet (Birkshare Hathaway) per conquistare e conservare lo scettro del Paperon de’ Paperoni universale è Elon Musk a presentare il patrimonio più consistente. Un sorpasso che ha dell’incredibile, perché il balzo in avanti del patron di Tesla è avvenuto in un solo anno, il 2020, durante il quale ha guadagnato una cifra clamorosa. E ha anche il sapore di una rivincita verso chi aveva un po’ snobbato il suo avveniristico (quando fu lanciato) progetto di auto elettrica, rafforzato oggi con i viaggi sulla luna a scopo commerciale con Space X”.
Lo riporta Firstonline, l'autorevole e prestigioso giornale online di economia e finanza guidato da Ernesto Auci (presidente) e Franco Locatelli (direttore).
Scrive Firstonline: “Il patrimonio di Elon Musk è stato ricalcolato da Cnbc, il network televisivo finanziario americano, alla luce del nuovo record in Borsa di Tesla giovedì. E così se all’inizio del 2020 il patrimonio di Elon Musk veniva calcolato a 27 miliardi di dollari – quanto basta per entrare a stento nella classifica dei 50 personaggi più ricchi al mondo – alla chiusura di Borsa di giovedì 7 gennaio 2021 il patrimonio di Elon Musk era salito oltre 185 miliardi di dollari. Una scalata che ha sorpreso anche il diretto interessato”.
Il prezzo delle azioni Tesla è all’origine del balzo in avanti ed è ancora in crescita, mentre le azioni Amazon si sono fermate sul timore di regolazioni più restrittive con l’amministrazione Biden, lasciando il patrimonio di Jeff Bezos a quota 184,7 miliardi. Un rallentamento che gli è valso la perdita del primo posto assoluto nella classifica degli uomini più ricchi al mondo, che aveva detenuto finora. Musk aveva superato Warren Buffet al settimo posto in luglio e in novembre aveva strappato il secondo posto a Bill Gates. Poi il salto finale con Tesla, la cui capitalizzazione ha superato i 760 miliardi di dollari.