Auto, a novembre la produzione +42%

Nel novembre scorso, secondo l'Istat, la produzione dell’industria automotive italiana nel suo insieme ha registrato un aumento tendenziale del 10,7%, mentre ha chiuso i primi undici mesi del 2020 a con il calo 23%. Guardando ai singoli comparti produttivi del settore, a novembre l’indice della fabbricazione di autoveicoli registra la quinta variazione positiva consecutiva su base annua, (+22,9%) mentre diminuisce del 17,5% nel cumulato 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019; quello della fabbricazione di carrozzerie per autoveicoli, rimorchi e semirimorchi resta in flessione a doppia cifra sia nel mese (-23,9%) che nel cumulato (-28,6%); infine, quello della fabbricazione di parti e accessori per autoveicoli e loro motori cresce del 4,4% nel mese e cala del 27,7% nel cumulato.
Secondo i dati preliminari di Anfia, la produzione nazionale di autovetture in Italia prosegue il trend positivo iniziato a luglio 2020, con un incremento tendenziale del 42% a novembre, che porta la flessione da inizio anno a -20% rispetto allo stesso periodo del 2019.
Il comparto produttivo automotive si colloca nel contesto di una produzione industriale italiana complessiva nuovamente in calo a livello tendenziale; a novembre 2020, infatti, l’indice della produzione industriale nel suo complesso chiude a -4,2% e risulta in flessione del 12,1% nei primi undici mesi dell’anno.