Vittorio Moscatelli, ad Ipi (gruppo Segre) nel consiglio generale Assoimmobiliare

Vittorio Moscatelli, amministratore delegato della torinese Ipi, che fa capo a Massimo Segreto, è entrato nel consiglio generale di Assoimobiliare, l'associazione dell'industria immobiliare aderente a Confindustria (rappresenta gli operatori e gli investitori del real estate operanti in Italia). La notizia è stata comunicata dalla presidente di Assoimmobiliare, la cuneese Silvia Rovere, la quale ha annunciato anche l'attribuzione delle deleghe agli otto vice presidenti dell'Associazione, che nel 2021 ha avuto 21 nuovi soci. Gli otto vice presidenti sono Mario Abbadessa, Davide Albertini Petroni, Giuseppe Amitrano, Paolo Bottelli, Aldo Mazzocco, Paola Ricciardi, Marco Sangiorgio e Riccardo Serrini.
Ipi, della quale Vittorio Moscatelli è amministratore delegato da dieci anni, è una società di servizi immobiliari con un patrimonio immobiliare proprio. Il gruppo Ipi opera in tutti i settori dell'attività immobiliare: servizi tecnici integrati, consulenze e valutazioni, gestione progetti e sviluppi, servizi di vendita e locazione, rappresentanza proprietari e conduttori, consulenza investimenti immobiliari, gestione di asset sottostanti Npl e Utp. Le attività riguardano sia singoli immobili sia interi patrimoni a uso residenziale, commerciale, direzionale-uUffici, industriale e logistica.
Il patrimonio immobiliare del gruppo Ipi, diversificato per destinazione d'uso e localizzazione, è composto da importanti immobili a reddito, da aree e complessi in valorizzazione e sviluppo e da immobili oggetto di trading. Sede a Torino, Ipi è presente con proprie filiali dirette anche a Milano, Padova, Genova, Bologna, Roma e Napoli. Presidente è Massimo Segre, che ne possiede quasi il 95 del capitale. Del cda di Ipi fanno parte anche Carlo Pavesio, illustre avvocato di Torino, Claudio Recchi e Ester Lamberto.