Sussidio di disoccupazione nel Nord Ovest la media salita a 578 domande al giorno boom della cassa integrazione per Covid

In soli due mesi sono aumentate di oltre il 30% le domande di Naspi (indennità di disoccupazione) nel Nord Ovest. Dall'inizio di settembre alla fine di ottobre, infatti, l'Inps ne ha rilevate 35.282, così che è salito a 147.779 il totale dei primi dieci mesi, mentre erano 112.497 ancora al 31 agosto. Nel bimestre settembre-ottobre in media sono state avanzate 578 richieste al giorno.
Dal primo giorno di gennaio all'ultimo di ottobre, sono state 99.478 le domande di Naspi pervenute dal Piemonte (erano 80.113 alla fine di agosto), 41.792 dalla Liguria (erano 27.470) e 6.509 dalla Valle d'Aosta (erano 4.914). In tutta l'Italia ne sono state contate 1.684.955, il 37,2% in più rispetto alla fine di agosto.
Enormi anche gli incrementi delle ore di cassa integrazione ordinaria, autorizzate quasi interamente con la causale emergenza sanitaria Covid-19. In Piemonte le ore di cassa ordinaria autorizzate sono state 19.659.023 in novembre (2.449.464 nello stesso mese dell'anno scorso) e 202.016.045 nei primi undici mesi (12.962.823 nello stesso periodo 2019); in Liguria 2.059.098 in novembre (52.957) e 29.217.603 dall'inizio dell'anno (826.672 nei primi undici mesi 2019); infine, in Valle d'Aosta 255.134 in novembre (472) e 3.218.977 nei primi undici mesi (97.705 nel corrispondente periodo precedente).