Moncler indossa la Stone Island di Rivetti

Moncler e Sportswear Company, società del piemontese Carlo Rivetti che detiene il marchio Stone Island, hanno annunciato di avere siglato un accordo secondo il quale Stone Island entra a far parte di Moncler per sviluppare insieme una nuova visione di lusso. Moncler metterà a disposizione di Stone Island conoscenze ed esperienze per valorizzarne il grande potenziale di crescita in particolare nei mercati americano e asiatico e nel canale Dtc (Direct to Consumer), oltre a condividere la cultura della sostenibilità.
Remo Ruffini, presidente e amministratore delegato di Moncler ha detto, fra l'altro: “i brand Moncler e Stone Island vogliono proporre alle nuove generazioni un nuovo concetto di lusso, lontano dai canoni tradizionali in cui i giovani non si riconoscono più. È un’unione di due brand italiani con gli stessi valori, lo stesso rigore gestionale, la stessa passione per l’innovazione, lo stesso amore per le proprie persone e la stessa voglia di futuro. La celebrazione della resilienza di un Paese che nessuna crisi potrà mai fermare”.
E Carlo Rivetti, presidente e amministratore delegato di Stone Island: “abbiamo deciso di unire le nostre forze e le nostre visioni per affrontare insieme e più forti le sfide che ci aspettano. Inizia così un nuovo capitolo per Stone Island, l’inizio di un cammino che aiuterà il nostro marchio ad esprimere pienamente tutte le sue potenzialità, mantenendo al tempo stesso intatta la sua forte identità di marca e continuando ad alimentare la sua cultura per la ricerca e la sperimentazione. La nostra sede di Ravarino continuerà a rimanere il cuore pulsante del brand e un centro di eccellenza che verrà ulteriormente valorizzato e io e il mio team continueremo a fare quello che da tanti anni facciamo con grande passione continuando a ricoprire i ruoli attuali”.
Moncler nasce a Monestier-de-Clermont, in Francia, nel 1952 e nel 2003 è rilevata da Remo Ruffini, che la guida. Negli anni il marchio ha affiancato alla ricerca tecnologica una costante sperimentazione stilistica. Proponendo codici che non seguono le mode e le convenzioni, Moncler ha fatto dell’unicità il suo posizionamento. A oggi, il network di monomarca è composto da 218 negozi retail e 63 negozi wholesale. Nel 2019 Moncler contava circa 4.600 dipendenti e ha registrato un fatturato di 1,628 miliardi, l'11% in Italia, Il canale retail rappresenta il 77% delle vendite mentre il 23% è generato dal canale wholesale.
Stone Island, marchio di abbigliamento maschile informale della Sportswear Company, è nato nel 1982. Nell’esercizio 2020 ha registrato un fatturato pari a 240 milioni, generato per il 28% nel mercato domestico. Dal canale wholesale è arrivato il 78% del fatturato mentre il restante 22% dal canale online e da una rete di 24 negozi gestiti direttamente. Stone Island conta 308 dipendenti. Classe 1956, laurea in Economia e commercio alla Bocconi, Carlo Rivetti è figlio d'arte (la sua famiglia è una dinastia imprenditoriale che ha contribuito a rendere grande l'industria italiana del tessile e dell'abbigliamento, come ricordano i nomi Facis, Cori e Gft, nel quale ha lavorato dal 1975 al 1993, quando, con la sorella Cristina, ha rilevato l'azienda modenese della quale è anche presidente e stilista.