In Piemonte boom di prestiti alle imprese nei primi nove mesi aumentati del 15,4% Crediti e depositi bancari nel Nord Ovest

In Piemonte, crescita boom dei prestiti bancari alle imprese. Nei primi nove mesi 2020, sono aumentati del 15,4% rispetto allo stesso periodo del 2019. Nessun'altra regione ha fatto registrare un incremento maggiore. Così, al 30 settembre scorso, sono i prestiti bancari alle imprese attive in Piemonte sono risultati pari a 114,088 miliardi. Soltanto nel secondo trimestre sono aumentati di 3,7 miliardi.
Il boom creditizio piemontese si rileva dai dati appena pubblicati dalla Banca d'Italia, la cui rilevazione mostra che, al 30 settembre, i prestiti bancari alle imprese della regione ammontavano a 56,960 miliardi (in particolare, alle pmi 11,283 miliardi, il 4,9% in più rispetto alla stessa data 2029) e i prestiti alle famiglie consumatrici a 41,646 miliardi (+1,4%).
In Liguria, i prestiti degli istituti di credito alle aziende, al 30 settembre, sono risultati pari a 31,372 miliardi (+2,6% su base annuale), dei quali 3,218 miliardi alle pmi (+9,1%) e pari a 14,295 miliardi quelli alle famiglie (+0,8%). Quanto alla Valle d'Aosta, Banca d'Italia ha registrato prestiti alle imprese per 2,781 miliardi (-1,3%), di cui 367 milioni alle pmi (+1,6%) e per 954 milioni alle famiglie consumatrici (+0,4%). A livello nazionale, i prestiti delle banche sono risultati pari a 1.852,567 miliardi alla fine del terzo trimestre, mentre ammontavano a 1.846,056 miliardi esattamente un anno prima.
Sempre a livello nazionale, i depositi bancari al 30 settembre 2020 erano pari a 1.994,415 miliardi, 112 miliardi in più rispetto a 12 mesi prima. In particolare, ne sono stati registrati per 132,484 miliardi in Piemonte (88,725 miliardi appartenenti alle famiglie consumatrici), per 43,288 miliardi in Liguria (32,065) e per 4,586 miliardi in Valle d'Aosta (2,617).