Ifis, lo spezzino Colombini lascia la guida

Lo spezzino Luciano Colombini ha comunicato l'intenzione di lasciare l'incarico di amministratore delegato e di consigliere di amministrazione di Banca Ifis, a seguito di accordi con La Scogliera, il socio di controllo della Banca, a far data da aprile 2021 nella capogruppo e da aprile 2022 nelle controllate in cui a oggi ricopre un ruolo. “L’emergenza epidemiologica da Covid-19 – spiega Banca Ifis - ha reso necessaria una forte accelerazione del processo di sviluppo e digitalizzazione della Banca attraverso l’individuazione di un manager in possesso delle competenze necessarie e al quale verrà anche richiesto di sviluppare sinergie tra le diverse linee di business della Banca, ulteriormente ampliatesi di recente. Per tali ragioni, La Scogliera ha raggiunto con l’ing. Frederik Geertman le intese necessarie a permettere il suo ingresso nel consiglio di amministrazione di Banca Ifis a far data dal prossimo febbraio e l’assunzione della carica di amministratore delegato con effetto dall’assemblea di bilancio di aprile 2021”.
Luciano Colombini ha dichiarato: “Con il contributo decisivo di tutte le professionalità presenti in Banca Ifis e grazie al supporto costante degli azionisti, ad aprile riterrò concluso positivamente il mio mandato, in un periodo caratterizzato da eventi straordinari a livello globale, come la pandemia Covid-19. Sarò felice di poter continuare a contribuire allo sviluppo della Banca come componente del consiglio di amministrazione delle controllate del Gruppo, mettendo a disposizione della società la mia esperienza e le mie competenze”.