"Acquisto locale una scelta che vale" Campagna della Regione Piemonte

Si articola da dicembre a febbraio la campagna di sensibilizzazione voluta dalla Regione Piemonte per stimolare i piemontesi ad acquistare nei negozi di prossimità, nel proprio quartiere, borgo o città. Obiettivo: sostenere un settore già in crisi prima della pandemia e che oggi, più che mai, necessita di un rilancio. Sono state realizzate otto configurazioni, in cui si alternano figure maschili e femminili per ciascuna delle maggiori categorie merceologiche. Il titolo della campagna è “Acquisto locale, una scelta che vale”, un breve testo spiega l’importanza del commercio di vicinanza esortando all’acquisto in negozio, online o con la consegna a domicilio, la frase di chiusura è “La differenza puoi farla tu”. Per facilitare la diffusione sui social network si usa l’hashtag #ioacquistolocale.
L’iniziativa è partita dall’assessorato regionale alla Cultura, Turismo e Commercio ed è stata sviluppata con il supporto di VisitPiemonte e di Unioncamere Piemonte, coinvolgendo nelle sue fasi preparatorie Confesercenti, Ascom-Confcommercio, Uncem, Unioncamere Piemonte e il sistema camerale. A spiegarne le motivazioni l’assessore al Commercio, Vittoria Poggio: “Ci sono attività che rischiano di scomparire per sempre a causa del Covid: ogni comunità deve rendersi responsabile, dando così continuità al suo tessuto produttivo. E non dimentichiamo che una luce accesa è anche sinonimo di sicurezza”. Dal canto suo, il presidente della Regione, Alberto Cirio, rileva che “il commercio di vicinato è la vita dei nostri paesi e della nostre città, un tessuto economico fondamentale che va salvaguardato con il contributo di tutti”.