Unicredit sottoscrive minibond di Secap

UniCredit ha sottoscritto un prestito obbligazionario da 2,5 milioni di euro emesso da Secap, società ultracentenaria di costruzioni leader nel territorio piemontese, operante sia nel settore pubblico che in quello privato. Si tratta di un minibond, che ha visto UniCredit nel ruolo di advisor e underwiter, garantito al 90% dal Fondo Centrale di Garanzia e destinato a sostenere il percorso di crescita e sviluppo aziendale. Il minibond paga una cedola variabile trimestrale e ha una durata complessiva di 6 anni. È la prima operazione di questo tipo realizzata da Unicredit con una società operante nel settore del real estate.
Secap attiva nel campo dell’edilizia civile e industriale in conto proprio e per conto terzi, negli ultimi cinque anni ha avuto un fatturato medio di circa 40 milioni all'anno e occupa circa 70 persone. Tra i suoi progetti più recenti spiccano la trasformazione della ex sede della facoltà di Economia e Commercio di Torino in sede del prestigioso Collegio Carlo Alberto (gruppo Compagnia di San Paolo) e la ristrutturazione della storica sede della Fiat Engineering di Corso Ferrucci, a Torino, trasformata in un moderno complesso ad uso uffici. Oggi, in corso di costruzione, si annoverano diversi studentati a Firenze, Roma e Torino, strutture destinate a Rsa e importanti ristrutturazioni di edifici storici per committenti privati e pubblici.
Con lo strumento del minibond - ha affermato Fabrizio Simonini, regional manager Nord Ovest di UniCredit – mobilitiamo importanti risorse in favore delle pmi italiane per sostenerne i progetti di crescita. Sono particolarmente lieto che il primo finanziamento di questo tipo nei confronti di una società immobiliare sia portato a termine nel nostro territorio, a conferma del dinamismo di quest’area. Si tratta di strumenti che si aggiungono alla piena operatività di UniCredit su tutte le soluzioni di finanziamento previste dal Decreto Liquidità convertito. I minibond permettono alle aziende di accedere a fonti di finanziamento complementari al canale bancario, utili per realizzare i loro progetti di investimento, di internazionalizzazione, di innovazione e per soddisfare le esigenze di capitale circolante. Stiamo, infine, lavorando per finalizzare lo strumento anche al supporto di investimenti nel campo della green economy e della sostenibilità. E’ un altro importante strumento che mettiamo a disposizione del real estate”.
A sua volta, Ciro Palma, amministratore delegato di Secap ha commentato: “Questo importante risultato è frutto di un percorso di crescita e di cambiamento che l’azienda ha messo in atto negli ultimi anni, dotandosi di un assetto manageriale sempre più strutturato e organizzato che affiancherà la nuova generazione, la quinta, durante il suo ingresso in azienda. Attraverso l’utilizzo di queste risorse finanziarie e grazie alla diversificazione delle fonti, adoperata con la consulenza dell’avvocato Elia Dogliani, intendiamo portare a termine il lungo percorso di crescita e di sviluppo intrapreso negli ultimi anni, che ci ha visto impegnati in una importante riorganizzazione della struttura societaria. Grazie alla creazione di una holding e alla riorganizzazione societaria, la Secap potrà concentrarsi nel proprio core business e crescere negli anni a venire per rispondere in modo sempre più performante alle richieste del mercato. Il sostegno di UniCredit in questo processo è molto importante e siamo orgogliosi del loro affiancamento”.