Un nuovo accordo tra Cdp e Iccrea Banca per finanziare le pmi del settore turistico

Cassa Depositi e Prestiti (Cdp) - colosso finanziario partecipato dalle Fondazioni bancarie, a partire dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Crt - e Iccrea Banca, capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, hanno sottoscritto un nuovo accordo volto a facilitare l’accesso al credito delle imprese italiane che lavorano nel settore turistico, strategico per l’economia nazionale e duramente colpito dagli effetti determinati dalla crisi epidemiologica.
L’accordo consiste nella concessione di un finanziamento a lungo termine da parte di Cdp per 250 milioni di euro, che il Gruppo Iccrea impiegherà integralmente per concedere nuovi finanziamenti a pmi e mid-cap operanti nel settore turistico. La provvista potrà avere durata fino a 18 anni, comprensivi di un periodo di utilizzo fino a 42 mesi, così da supportare anche la realizzazione di progetti più complessi e strutturati. Inoltre, l’accordo prevede che almeno il 40% delle risorse sia indirizzato alle aziende del Mezzogiorno. 
L’operazione si inserisce nell’ambito delle iniziative previste dal Protocollo d’intesa sottoscritto fra Cdp e il Gruppo Iccrea lo scorso 22 luglio, con l’obiettivo di avviare una collaborazione volta a promuovere iniziative congiunte finalizzate a sostenere le imprese italiane. L’iniziativa si inquadra nella strategia del Piano industriale 2019-2021 di Cdp, che prevede, in piena sinergia e complementarietà con il sistema bancario, specifiche azioni di supporto alle imprese e fornisce, peraltro, un concreto sostegno alla ripartenza economica del Paese, nell’attuale fase di emergenza. 
Fabrizio Palermo, amministratore delegato di Cdp ha dichiarato: “Dopo il lancio del Fondo Nazionale del Turismo, dedicato alla valorizzazione degli alberghi iconici su tutto il territorio nazionale, l’intesa sottoscritta con Iccrea Banca rafforza la strategia del Gruppo Cdp a sostegno del settore turistico, soprattutto nel Mezzogiorno. Siamo certi che questo accordo consentirà di fare affluire importanti risorse a medio-lungo termine a uno dei settori chiave dell’economia italiana, particolarmente colpito dalla pandemia. L’accordo favorirà, in linea con la nostra mission, un processo virtuoso di crescita del settore e si aggiunge alle numerose iniziative messe in campo dal Gruppo CDP per contribuire alla ripartenza del tessuto economico italiano”.