La cuneese Monge in Mediobanca con l'1%

 Una società piemontese tra i principali azionisti di Mediobanca. E' la cuneese Monge, leader nel settore degli alimenti per cani e gatti. Come ufficializzato dalla Consob, la Monge possiede ora l'1,003% di Mediobanca, quota valutata circa 58 milioni. I maggiori soci dello storico istituto milanese sono, con il 12,6% il Patto di consultazione, formato da Mediolanum (3,3%), Benetton (2,1%), Fininvest (2%) e Fin Priv, raggruppamento che comprende, fra gli altri UnipolSai, Generali, Fca, Italmobiliare, Pirelli e Tim (1,6%); con il 10,2% Del Vecchio e con il 5,6% il gruppo Bollorè. 
Monge, dell'omonima famiglia, opera in un'ottantina di Paesi e ha chiuso il 2019 con un fatturato di 266,2 milioni, un margine operativo lordo di 37,4 milioni e un utile netto di 19,9 milioni.