In arrivo nel Nord Ovest oltre un milione alle fondazioni che prevengono l'usura

Oltre 1,1 milioni di euro in arrivo da Roma nel Nord Ovest, per la prevenzione dell'usura. Il ministero dell'Economia e delle Finanze (Mef) ha comunicato la ripartizione dei contributi per 2020 e del resto 2019 alle associazioni e alle fondazioni impegnate nella prevenzione dell'usura. In Piemonte la Scialuppa Crt Onlus, fondata e sempre sostenuta generosamente dalla Fondazione Crt, riceverà dal Mef 369.347 euro. La Scialuppa Crt Onlus, presieduta da Ernesto Ramojno, ha sede a Torino, opera in tutto il Piemonte e in Valle d'Aosta. L'altra torinese, la Fondazione San Matteo – Insieme contro l'Usura avrà 337.780 euro.
In Liguria, la genovese Fondazione antiusura Santa Maria del Soccorso ricevere 352.706 euro; mentre l'Associazione antiracket e anti usura della provincia di Imperia, la più recente, ha ottenuto dal Mef 100.000 euro, a valere tutti sul fondo 2020.
I contributi erogati alle associazioni e fondazioni antiusura servono come garanzia alle banche che concedono novi prestiti ai soggetti sovra indebitati, non più bancabili e, pertanto, a rischio di finire nelle grinfie degli usurai.
La pandemia, che ha provocato, fra l'altro, grandi problemi di liquidità alle famiglie e alle piccole e piccolissime imprese ha generato un forte aumento del fenomeno dell'usura, come hanno sottolineato non soltanto le associazioni dei commercianti e degli artigiani, ma persino rappresentanti delle libere professioni e del sistema bancario.