Fondazione Cr Biella: 4 milioni per il 2021

Ammonta a 4 milioni di euro la somma che la Fondazione Cassa di risparmio di Biella prevede si stanziare l'anno prossimo per l'attività istituzionale a beneficio della comunità locale. Lo riporta il Documento programmatico previsionale, che costituirà il timone delle azioni 2021 dell'ente biellese presieduto da Franco Ferraris (Segretario generale è Mario Ciabattini e vice Andrea Quaregna).
La Fondazione nel 2020, nonostante il lockdown e il ricorso allo smart working di tutto il personale oltre che degli amministratori, non solo non ha ridotto la propria attività, ma ha ampliato l’offerta di bandi e servizi, raggiungendo risultati importanti e apprezzati all’unanimità, divenendo un punto di riferimento per molti soggetti non profit anche grazie alla capacità di stimolare reti per il raggiungimento di obiettivi comuni.
“La Fondazione ha saputo mettersi in ascolto del territorio, fare squadra, lavorare per il bene comune – commenta il presidente Franco Ferraris – nei mesi del lockdown in particolare è stato evidente come la conoscenza puntuale del Biellese e l’abitudine alla collaborazione e al lavoro comune siano state indispensabili per attivare bandi in emergenza, per anticipare pagamenti urgenti, per attivare e comunicare capillarmente servizi e progetti di vario tipo, tutto questo portando avanti al contempo il lavoro ordinario e le progettualità di medio e lungo corso”.
La somma dei 4 milioni per gli stanziamenti 2021 è disponibile grazie al reddito prodotto dall'investimento del patrimonio e all'utilizzo, per 1,5 milioni, degli accantonamenti prudenziali effettuati negli anni precedenti. “La Fondazione – ha detto il Segretario generale, Mario Ciabattii - con un grande sforzo economico, ha voluto così mantenere alto il livello erogativo nonostante la previsione che possa venire prorogata la sospensione del pagamento dei dividenti azionari raccomandata dalla Banca Centrale Europea e nonostante i rischi di negativa ricaduta economica connessi al perdurare della pandemia anche nel 2021”.