Feneal Uil: anno "complicato" per l'edilizia

L'ultimo anno è stato ancora complicato per il settore edile piemontese. In base ai dati dell’Ente Bilaterale, a Torino, da ottobre 2019 a settembre 2020, il totale dei salari erogati ai lavoratori del comparto è calato dell’8,8%, le ore lavorate sono scese del 9,4% e il totale delle imprese si è ridotto dell’1,2%, passando da 2.481 a 2.452. “Il settore edile torinese – commenta Claudio Papa, segretario della Feneal Uil Torino – sta cercando di risollevarsi dopo l’uragano pandemico, ma come emerge dai dati, l’anno edile è stato all’insegna della sofferenza e i dati di ottobre confermano che il comparto fatica a riprendersi. In questo contesto, il nuovo ‘semi lockdown’ sta creando notevoli disagi”. A livello regionale la situazione non è migliore – aggiunge il Segretario organizzativo Feneal Uil Piemonte ,Tiziana Del Bello – nel perido compreso tra ottobre 2019 e settembre 2020, il totale dei salari erogati si è contratto del 10%, le ore lavorate sono scese di 10,81 punti percentuali e il numero delle imprese è calato del 3,57%, passando da 6.152 a 5.932 unità”.2 unità”.