Buzzi Unicem: le assemblee approvano conversione e dividendo straordinario

L’assemblea degli azionisti ordinari di Buzzi Unicem ha approvato la conversione obbligatoria delle azioni risparmio esistenti in 27.277.005 azioni ordinarie di nuova emissione, in ragione di 0,67 azioni ordinarie per ciascuna azione risparmio, per modo che il capitale sociale rimanga invariato e sia diviso in sole azioni ordinarie. Inoltre, ha approvato che l’importo da riconoscere a coloro che abbiano esercitato il diritto di recesso non ecceda l’ammontare di 25 milioni di euro al termine del periodo previsto per l’offerta in opzione e prelazione ai soci di Buzzi Unicem delle azioni degli azionisti di risparmio recedenti.
In sede ordinaria, poi, l'assemblea dei soci ha approvato la distribuzione di un dividendo straordinario, pari 0,75 euro per ciascuna azione ordinaria già in circolazione e di nuova emissione a seguito della conversione, mediante utilizzo della riserva Utili portati a nuovo, per 144.098.884 di euro massimi complessivi (sarà effettuato solo successivamente al completamento della conversione).
A sua volta, l’assemblea speciale degli azionisti di risparmio, alla quale hanno partecipato i rappresentanti del 63,98% del capitale della categoria, tenutasi successivamente a quella degli azionisti ordinari, ha approvato la conversione obbligatoria delle azioni risparmio. L’80,62% del capitale presente ha votato a favore. Buzzi Unicem, quindi, ha espresso soddisfazione per l’esito delle votazioni, sostenendo così l’obiettivo di miglioramento della governance, nell’interesse di tutti gli stakeholder. La data di efficacia della conversione sarà concordata con Borsa Italiana. In pari data, le azioni risparmio saranno revocate dalle quotazioni sul Mercato Telematico Azionario. Nell'operazione, UniCredit ha agito in qualità di advisor finanziario per Buzzi Unicem.