Intesa Sanpaolo: nuova finanza per le pmi

Intesa Sanpaolo ha attivato, in collaborazione con il gruppo Bei (Banca Europea degli Investimenti), una nuova cartolarizzazione sintetica di un portafoglio di prestiti in essere per circa due miliardi di euro nell’ambito del programma “Garc” (Gestione Attiva Rischio Credito). L’operazione, attivata congiuntamente con il Fondo Europeo degli Investimenti (Fei) e la Bei e organizzata dal team Active Credit Portfolio Steering di Intesa Sanpaolo, è volta all’erogazione di nuovi finanziamenti a condizioni favorevoli alla platea delle pmi e microimprese clienti del Gruppo. In questo modo, la Banca prosegue nel proprio impegno a supporto delle imprese danneggiate dall’emergenza provocata dall’epidemia Covid-19: le risorse liberate attraverso la garanzia rilasciata dal Fei sulla tranche mezzanine saranno utilizzate per erogare nuova finanza alle Pmi, incluse le microimprese. L’operazione di cartolarizzazione si colloca nel quadro delle iniziative di gestione dinamica del rischio di credito di Intesa Sanpaolo, che perseguono l’obiettivo di ottimizzare le risorse della banca e di stimolare l’accesso al credito delle pmi tramite il ricorso al mercato dei capitali.