Il mercato dell'auto in Liguria a settembre cresciuto più della media nazionale (+11%) Nella provincia di Torino 6.667 vendite

In Liguria, il mese scorso, il mercato dell'auto è cresciuto più della media nazionale. Invece, in Piemonte meno e in Valle d'Aosta ancora meno. Le tre regioni del Nord Ovest, insieme, hanno fatto registrare 19.731 nuove immatricolazioni, 1.380 in più rispetto a settembre 2019. L'aumento è del 7,5%, inferiore al 9,54% dell'intera Italia, dove sono state vendute 156.132 vetture nuove, a fronte delle 142.532 dello stesso mese dell'anno scorso.
Le nuove immatricolazioni sono state 12.180 in Piemonte (+6,7% rispetto a settembre 2019), 3.249 in Liguria (+11,25%) e 4.302 in Valle d'Aosta (+3,4%). Comunque, tutte le province del Nord Ovest hanno fatto registrare una crescita delle vendite: Alessandria 1.046 (929 nel settembre 2019), Asti 466 (395), Biella 517 (430), Cuneo 1.647 (1.505), Genova 1.735 (1.424), Imperia 355 (308), La Spezia 549 (455), Novara 1.029 (887), Savona 610 (594), Torino 6.667 (6.576), Verbania 375 (342) e Vercelli 433 (367).
Nella provincia di Torino, il mese scorso, la marca Fiat ha avuto 1.568 acquirenti, Jeep 612, Volkswagen 460, Ford 364, Renault 359, Toyota-Lexus 358, Lancia 339, Dacia 238, Suzuki 203 e Citroen 221.