Avviato l'Osservatorio del Terzo settore

 Promuovere attività di studio e ricerca per la comprensione e un’efficace applicazione della riforma del Terzo Settore, è la “mission” di Terzjus, l’Osservatorio di Diritto del terzo settore, della filantropia e dell’impresa sociale, sostenuto anche dall’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte e fondato dal Forum Nazionale del Terzo Settore, da Acli, Anpas, Assifero, Auser, Airc, Fondazione Italia Sociale, Consorzio BR3, Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Commercialisti, Open/Italia Non Profit, Rete Misericordie e Solidarietà.
La riforma del Terzo Settore del 2016 ha introdotto nell’ordinamento italiano un “diritto comune del terzo settore”: un passaggio essenziale per dare un vestito appropriato e distintivo a quel vasto universo di soggetti qualificati con l’acronimo Ets: Enti del Terzo Settore. A partire da questa essenziale cornice è ora importante avviare una serie di azioni e strategie per dare completa attuazione delle disposizioni, ma anche diffondere e far sedimentare in termini di cultura la specificità dell’apporto che il “terzo pilastro” può fornire allo sviluppo di una società più equa e inclusiva e, infine, valutare l’impatto effettivo della riforma sugli enti del terzo settore.
L’Osservatorio, che ha avviato l'attività, si configura, dunque, come uno strumento di informazione, riflessione critica e approfondimento scientifico del diritto del terzo settore. Attraverso una piattaforma digitale open source, l’Osservatorio potrà raggiungere un più ampio pubblico, anche non specialistico e diventare un punto di riferimento autorevole per i quadri del Terzo settore, i professionisti, gli studiosi e coloro che hanno ruoli di responsabilità nella Pubblica Amministrazione. Un laboratorio per accompagnare l’interpretazione della normativa e per elaborarne le prospettive evolutive.
Terzjus, costituita nel dicembre 2019, è presieduta da Luigi Bobba. Segretario generale è Gabriele Sepio e direttore scientifico Antonio Fici. Nato nel 1955 a Cigliano, il vercellese Luigi Bobba, laureato in Scienze politiche a Torino, è stato, fra l'altro, presidente delle Acli, parlamentare e sottosegretario.