Alluvione nel Cuneese, aiuti per 1 milione da Fondazione Crc e Ubi Banca (Isp)

A due giorni dagli straordinari eventi alluvionali che hanno colpito duramente molte vallate della provincia di Cuneo, è stata ufficializzata un’iniziativa congiunta tra Fondazione Crc e Ubi Banca (gruppo Intesa Sanpaolo) che mette a disposizione un milione di euro (con un impegno di 500 mila euro da parte di ognuno dei due promotori) per la provincia di Cuneo e il sud Piemonte. Come soggetto raccoglitore dei fondi è stata individuata l’Ong cuneese Lvia: nei prossimi giorni sarà costituito un comitato − con componenti di Fondazione Crc, Intesa Sanpaolo e Lvia − il quale deciderà la destinazione dei fondi, con un’attenzione particolare alle principali urgenze e ai centri abitati più colpiti. A questi fondi si aggiungeranno le risorse che verranno raccolte attraverso For Funding, la piattaforma di crowfunding del gruppo Intesa che attiverà una campagna dedicata a questi interventi.
In questo momento così difficile per le persone e le comunità delle nostre vallate, Fondazione Crc e Ubi Banca-Intesa Sanpaolo intendono dare un segnale concreto di vicinanza e di aiuto, assicurando il supporto per le esigenze più immediate” ha commenta Giandomenico Genta, presidente della Fondazione cuneese. “Un grazie a Gaetano Miccichè e al gruppo Intesa Sanpaolo, che hanno condiviso la nostra proposta e assicurato l’immediata collaborazione della banca su un tema così urgente. Nei prossimi giorni anche la Fondazione Crc – ha aggiunto Genta - attiverà una raccolta fondi a disposizione di tutti coloro che vorranno dare il loro contributo per questa emergenza”.