La Regione Piemonte stanzia 42 milioni per la formazione dei disoccupati

 La Giunta della Regione Piemonte ha approvato la delibera che stanzia 42 milioni di euro per la formazione finalizzata alla lotta alla disoccupazione, che consentirà alle persone in questa condizione di poter accedere a tutti gli strumenti necessari per acquisire competenze e ricollocarsi nel mondo del lavoro. Uno stanziamento, cui si farà fronte con le risorse del Fondo sociale europeo, considerato fondamentale dall’assessore regionale al Lavoro e alla Formazione professionale, Elena Chiorino, specie in questo particolare periodo caratterizzato dalla perdita di parecchi posti dovuta all’emergenza Covid19, in quanto la formazione è centrale per favorire l’incrocio fra domanda e offerta di lavoro.
In un mercato in continua evoluzione e segnato dai grandi cambiamenti imposti dalla pandemia, l’assessore Elena Chiorino ribadisce che diventa cruciale poter offrire alle imprese il personale specializzato e formato di cui hanno bisogno. A questo proposito insiste sul fatto che non ci può essere competitività senza competenze, così come non ci possono essere competenze senza un’adeguata formazione mentre parecchie aziende ricercano invano sul mercato figure professionali che attualmente mancano o scarseggiano.