In diminuzione le compravendite di case Torino - 27,5% e Genova -19,2%

 “Inevitabilmente, il Covid-19 ha contagiato anche il mercato della casa, interrompendo una fase di crescita che durava dal 2014. Ancora nell'ultimo trimestre 2019, in Italia si erano registrate 168.298 compravendite di abitazioni, crollate invece a 116.174 nel secondo trimestre di quest'anno (-27,2% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso). Il fenomeno riguarda tutto il Paese, i piccoli comuni come le grandi citta, Torino compresa”. Lo ha riportato l'Economia del Nord Ovest”, supplemento del lunedì del Corriere Torino, precisando che nel capoluogo piemontese le compravendite di abitazioni nel secondo trimestre 20120 sono state 2.690, il 27,5% in meno rispetto allo stesso periodo del 2019. Un calo ancora superiore a quello del primo trimestre, quando i passaggi di proprietà sono stati 2.671, quindi il 15,4% meno che nel primo trimestre dell'anno precedente.
Un po' meno peggio, nel secondo trimestre, è andata a Genova, dove sono state registrate 1.488 compravendite di case, il 19,9% meno che nel corrispondente periodo 2019. Però, il nuovo calo è stato un po' più alto di quello del primo trimestre (-19,2%), quando le abitazioni passate di mano sono risultate 1.520.
Diminuzioni ancora maggiori sono emerse nel mercato dei box e posti auto. Nel secondo trimestre, le compravendite di questa tipologia di immobili sono state 999 a Torino (-31,7%) e 545 a Genova ( -31,4%).
Tornando alle abitazioni, la disaggregazione dei dati dell'Osservatorio del mercato immobiliare curato dall'Agenzia delle Entrate consente di scoprire la percentuale del calo delle compravendite nel secondo trimestre per superificie: fino a 50 mq -35,8% a Torino e -29,5% a Genova, da 50 a 85 mq -32,3% a Torino e -22% a Genova, da 85 a 115 mq -16,9% a Torino e -21,2% a Genova, da 115 a 145 mq -26,7% a Torino e -9,1% a Genova, oltre 145 mq -15,6% a Torino e -16,8% a Genova.
Nel capoluogo ligure il 37,8% delle compravendite ha riguardato le abitazioni da 50 a 85 mq, il 33,1% quelle da 85 a 115 mq, il 15,1% da 115 a 145 mq, il 9,4% oltre i 145 mq e il 4,7% fino a 50 mq. A Torino, invece, il 44% dei passaggi di mano è stato relativo a case da 50 a 85 mq, il 26,4% da 85 a 115 mq, l'11,9% fino a 50 mq, il 9,9% da 115 a 145 mq e il 7,8% oltre i 145 mq.
Per numero complessivo di compravendite nel secondo trimestre, Torino è risultata al terzo posto tra le otto metropoli italiane, preceduta da Roma (6.715) e Milano (5.202), Genova quarta , avendo contate più di Napoli (1.328), Bologna (1.259), Firenze (1.020) e Palermo (972).