Auto, in agosto crollo del mercato torinese registrate meno di 3.700 immatricolazioni

In agosto, il mercato dell'auto ha un po' recuperato in quasi tutta l'Italia, tanto che il consuntivo nazionale è stato di 88.801 nuove immatricolazioni, soltanto lo 0,43% in meno rispetto allo stesso mese dell'anno scorso. Ma non è andata così nella provincia di Torino, dove nel mese appena passato sono state vendute 3.674 vetture, a fronte delle 8.332 di agosto 2019. Un crollo che ha mandato in rosso il bilancio del mercato automobilistico dell'intero Nord Ovest, che ha visto in perdita soltanto un'altra provincia, quella di Asti, dove sono state registrate 247 nuove immatricolazioni, 36 meno che nell'agosto precedente.
Tutte le altre province hanno evidenziato un aumento degli acquisti: Alessandria 654 (596 nell'agosto 2019), Aosta 1.892 (1.712), Biella 265 (228), Cuneo 905 (834), Genova 949 (805), Imperia 262 (196), La Spezia 364 (279), Novara 626 (506), Savona 379 (337), Verbania 209 (188) e Vercelli 253 (171).
Tornando alla provincia di Torino, la disaggregazione dei dati mostra che, il mese scorso, Fiat ha venduto 763 vetture, mentre nel aveva vendute 3.907 nell'agosto dell'anno passato. Jeep ne ha vendute 459 (1.132), Lancia 253 (682) e Alfa Romeo 79 (102). Le marche estere che hanno avuto più acquirenti in casa Fca sono state Volkswagen 233, Ford 219, Peugeot 211, Citroen 172, Toyota 166, Dacia 122, Renault 120 e Hyundai 117.