Renergetica, primo semestre a gonfie vele

“Anche nei numeri della semestrale, Renergetica si conferma come una scelta remunerativa e alternativa di investimento nell’energia rinnovabile. Il nostro ruolo di developer, non solo è profittevole, ma soprattutto è riconosciuto a livello internazionale da operatori di primissimo livello, che ci hanno scelto come partner commerciale”. E' il commento di Davide Sommariva, presidente di Renergetica, ai risultati conseguiti nel primo semestre, quando il valore della produzione è stato pari a 5,57 milioni, (+19% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso), il margine operativo lordo di 2,57 milioni (+16,8%) e l'utile netto di pertinenza del gruppo è stato di 1,35 milioni, mentre era stato di 1,1 milioni del primo semestre 2019. La posizione finanziaria netta al 30 giugno è pari 6,94 milioni, mentre al 31 dicembre 2019 era pari a 6,15 milioni. In luglio, la genovese Renergetica ha deliberato l’emissione di un prestito obbligazionario sino a 12 milioni per il consolidamento dei mercati di riferimento e il finanziamento di una pipeline di 1,2 GWp in Italia, Usa, Cile e Colombia, sottoscritto proprio oggi– in una prima tranche del valore di 8 milioni – da fondi gestiti da Anthilia Capital Partners e – in una seconda tranche del valore di 4 milioni – dal socio di controllo Exacto, in sostituzione di un finanziamento in essere per un pari ammontare.