Scarpe&Scarpe in pre-concordato

Scarpe&Scarpe, nota e grande azienda torinese della vendita al dettaglio di calzature, pelletteria, abbigliamento, valigeria e accessori, ha fatto ricorso alla procedura di pre-concordato. Lo ha riferito Radiocor-Il Sole 24 Ore, aggiungendo che a partire dall'11 marzo, con la chiusura di tutti i punti vendita fino al 18 maggio a causa del lockdown, fatturato e flussi di cassa sono stati azzerati. Successivamente alla riapertura dei punti vendita, nonostante il piano promozionale varato, la società ha registrato un significativo calo degli ingressi, che ha generato una flessione delle vendite e dei margini superiore al 25% in giugno e stimabile intorno al 35% per luglio. “L'azienda sta lavorando con un team di consulenti e professionisti alla stesura di un nuovo piano industriale e finanziario che consenta di salvaguardare la rete di vendita e la continuità aziendale, nel supremo interesse dei creditori e dei lavoratori”, ha detto a Radiocor Alessandra Miriello, direttore generale e chief financial officer di Scarpe&Scarpe.