Quasi 38.000 le famiglie del Nord Ovest che hanno chiesto il Reddito di emergenza

Al 30 giugno sono 37.741 i nuclei familiari delle tre regioni del Nord Ovest che hanno richiesto all'Inps il Reddito di Emergenza (Rem), misura di sostegno economico istituita nel maggio scorso, col Decreto Rilancio, a favore delle famiglie in difficoltà economiche a causa dell'emergenza Covid-19 (il Rem viene erogato per due mensilità). In particolare, all'Inps sono arrivate 27.362 domande dal Piemonte (10.286 accolte e 15.692 respinte), 9.755 dalla Liguria (3.948 accolte e 5.436 respinte) e 624 dalla Valle d'Aosta (246 accettate e 357 bocciate).

Il Rem si è affiancato al Reddito/Pensione di Cittadinanza, richiesto dall'aprile 2019 al mese scorso, da 116.259 nuclei familiari abitanti in Piemonte, da 43.970 in Liguria e da 2.454 in Valle d'Aosta. Le domande accolte sono state 75.190 in Piemonte, 28.696 in Liguria e 1.420 in Valle d'Aosta.

Analizzando i dati Inps per provincia, sempre per lo stesso periodo, emerge ad Alessandria sono stati 11.789 i nuclei familiari che hanno richiesto il Reddito/Pensione di Cittadinanza (7.900 le domande accolte), ad Asti 5.338 (3.557), a Biella 4.205 (2.672), a Cuneo 9.642 (5.776), a Novara 8.847 (5.267), a Torino 68.947 (45.216), a Verbania 2.763 (1.764), a Vercelli 4.728 (3.038), a Genova 24.742 (16.093), a Imperia 7.320 (4.895), a La Spezia 4.979 (3.179) e a Savona 6.929 (4.529).

In tutta l'Italia, sono stati oltre 2 milioni i nuclei familiari che hanno presentato una domanda di Reddito/Pensione di Cittadinanza all’Inps: 1,4 milioni (68%) sono state accolte, 135 mila (7%) sono in lavorazione e 510 mila (25%) sono state respinte o cancellate. Da aprile 2019 a oggi, 148 mila nuclei sono decaduti dal diritto. Le regioni del Sud e le Isole, con 1,1 milioni di nuclei (56%), detengono il primato delle domande pervenute, seguite dalle regioni del Nord, con 554 mila nuclei (28%), e da quelle del Centro con 329 mila (16%).

Al 30 giugno, inoltre, risultano 455 mila nuclei richiedenti il Reddito di Emergenza: al 46% di questi (209 mila) è stato erogato il beneficio, al 49% (223 mila) è stato respinto e il restante 5% (23mila) è in attesa di definizione della domanda. La distribuzione geografica delle domande pervenute rispecchia quella già osservata per il Reddito di Cittadinanza.