Guala, debito netto sceso a 483 milioni

Il gruppo Guala Closures di Spinetta Marengo, leader mondiale nella produzione di chiusure di sicurezza per alcolici e in alluminio per vino, nonché uno dei maggiori attori mondiali nella produzione e vendita di chiusure in alluminio per l’industria delle bevande nel primo semestre ha registrato ricavi netti pari a 272,3 milioni di euro (-6.4% al primo semestre 2019). Il buon risultato del fatturato è stato ottenuto grazie alla forte resilienza del business, alla diversificazione geografica, di prodotto e dei clienti, rendendo la società meno esposta ai mercati asiatici e al global travel retail. Al 30 giugno, il debito finanziario netto è risultato di 483,3 milioni, in calo rispetto al primo trimestre 2020 (490,1 milioni) e al primo semestre 2019 (486,2 milioni), dimostrando il forte focus del management sulla generazione di cassa mediante una gestione attenta del working capital e degli investimenti.

Il gruppo Guala Closures conta oltre 4.700 dipendenti e opera in 5 continenti attraverso 29 stabilimenti produttivi e una commercializzazione dei suoi prodotti in oltre 100 paesi. Il gruppo vende quasi 20 miliardi di chiusure annue e nel 2019 ha fatturato 607 milioni.