Cdp finanzia Unicredit con un miliardo per sostenere le piccole e medie imprese

È stato sottoscritto da Cassa Depositi e Prestiti (Cdp) e UniCredit un protocollo d’intesa che sancisce l’avvio di una collaborazione finalizzata al sostegno del territorio e delle imprese italiane. Come prima declinazione operativa, Cdp, partecipata da numerose fondazioni di origine bancaria, a partire dalle principali del Piemonte (Compagnia di San Paolo, Fondazione Crt, Fondazione Crc di Cuneo e Fondazione Cr Biella) ha concesso a UniCredit un finanziamento da un miliardo di euro, tramite sottoscrizione di un prestito obbligazionario senior unsecured, che sarà integralmente impiegato dalla banca in nuovi finanziamenti per le pmi e le mid-cap operanti nei settori del turismo, dei beni di consumo e della meccanica, particolarmente colpiti dall’emergenza Covid-19. Una quota, pari al 25%, sarà destinata alle imprese del Mezzogiorno. I finanziamenti potranno avere un importo massimo di 20 milioni di euro e scadenza non inferiore a 24 mesi.

L’iniziativa si inquadra nelle linee strategiche del Piano industriale 2019-2021 di Cdp, guidata da Fabrizio Palermo, che prevede, in piena sinergia e complementarietà con il sistema bancario, specifiche azioni di supporto alle imprese, promuovendo un allungamento delle scadenze dei finanziamenti e fornendo un sostegno nell’attuale fase di emergenza. Oltre alla concessione di liquidità per supportare i finanziamenti a favore delle imprese, la collaborazione riguarda anche altri ambiti operativi. In particolare, la partnership intende sviluppare strumenti di finanza alternativa quali i cosiddetti “basket bond”, operazioni di cartolarizzazione di mini-bond appositamente emessi da imprese pmi e mid-cap, in relazione ai quali Cdp e UniCredit agirebbero in qualità di investitori principali, attraendo così ulteriori capitali privati. In questo ambito sono allo studio diverse ipotesi di basket bond di settore, con particolare focus su alimentare e cultura. Un ulteriore ambito di collaborazione riguarderà operazioni dirette in co-finanziamento, a sostegno di progetti di crescita di medie imprese italiane, con particolare attenzione ai settori della ricerca, innovazione, valorizzazione del patrimonio culturale, ambiente ed energia.