In Piemonte sportelli bancari scesi a 1.981 Il 70% delle famiglie usa l'home banking

Meno banche e meno sportelli. In Piemonte, alla fine dell'anno scorso, erano 72 le banche attive con propri sportelli, ancora due in meno rispetto a dodici mesi prima. E' rimasto invariato, invece, il numero degli istituti creditizi con sede in regione: 28. Sono ancora diminuiti, però, gli sportelli, il cui numero è sceso sotto quota 2.000. Al 31 dicembre scorso, infatti, la sede regionale della Banca d'Italia ne ha censiti 1.981, a fronte del 2.065 alla stessa data del 2018 (a fine 2010 erano 2.696). L'anno scorso se ne sono persi 84. Rispetto all'anno precedente il calo è stato de 4,07%, tasso poco inferiore a quello medio nazionale, che è stato del 4,32%, corrispondente a 1.098 sportelli. Il numero dei comuni serviti da banche è sceso da 559 a 540 (era 656 a fine 2010).

In Piemonte, nel 2919, sono aumentati gli sportelli Bancoposta da 1.364 a 1.369, oltre che i pos, da 237.338 a 258.614; mentre sono diminuiti gli Atm (Bancomat), da 3.534 a 3.361. La quota delle famiglie utilizzatrici di servizi di home banking sono diventate il 69,9% (erano il 62,3% l'anno prima) e il 71,3% dei loro bonifici è stato fatto per via telematica o telefonica.