Fondazione Crc lancia La scuola che vorrei

La Fondazione Crc di Cuneo promuove il concorso “La scuola che vorrei”, invitando così gli alunni a raccontare, con diverse modalità espressive, quale scuola si immaginano riaprirà nei prossimi mesi, dopo la chiusura dovuta al coronavirus, a partire dai loro bisogni, dalle loro aspettative e dai loro sogni. Un’occasione nuova per raccogliere suggestioni e creare opportunità di confronto e dialogo, coinvolgendo in prima persona gli studenti nell’immaginare la scuola che li vedrà protagonisti al rientro.

Tre sono le modalità previste per partecipare al concorso: un disegno per gli alunni della scuola dell’infanzia e della scuola primaria; un testo per gli alunni della scuola secondaria di primo grado; un video per gli alunni della scuola secondaria di secondo grado. Per partecipare al concorso, che scade il 31 luglio, è possibile inviare un elaborato per ogni studente, insieme alla documentazione richiesta, attraverso la piattaforma dedicata disponibile a partire dal sito www.fondazionecrc.it, su cui è pubblicato il bando. Il concorso mette in palio diversi premi per ogni categoria.

“La scuola è uno degli ambiti strategici per la ripartenza del nostro Paese dopo il periodo di crisi dovuto al coronavirus ed è, da sempre, uno dei settori sui quali si concentra l’attività della Fondazione Crc” ha commentato Giandomenico Genta, presidente della Fondazione Crc, aggiungendo: “sono sicuro che da questa iniziativa potranno emergere suggerimenti preziosi anche per la programmazione futura del nostro ente”.