Fincantieri: il torinese Gianluca Ferrero rieletto presidente del collegio sindacale

Il commercialista torinese Gianluca Ferrero è stato rieletto presidente del collegio sindacale di Fincantieri, uno dei più importanti complessi cantieristici al mondo e il primo per diversificazione e innovazione. Nato nel 1963, sotto la Mole, dove si è laureato in Economia e commercio, Gianluca Ferrero è stato confermato dall'assemblea dei soci di Fincantieri (azionista di maggioranza è Cdp Industria) che, fra l'altro, ha approvato il bilancio 2019, chiuso con l'utile di 151,352 milioni di euro, interamente accantonato a riserve. Ferrero, che presiede il collegio sindacale anche della Lavazza, di Italia Independent (Lapo Elkann), Praxi Intellectual Property ed è sindaco, fra l'altro, di Fenera Holding e Techwold Holding, è stato tratto dalla lista di minoranza presentata da Inarcassa.

Fincantieri è leader nella progettazione e costruzione di navi da crociera e operatore di riferimento in tutti i settori della navalmeccanica ad alta tecnologia, dalle navi militari all’offshore e navi speciali, dai traghetti a elevata complessità ai mega-yacht, nonché nelle riparazioni e trasformazioni navali, nella produzione di sistemi e componenti nei settori meccanico ed elettrico, nelle soluzioni di arredamento navale, nei sistemi elettronici e software, nelle infrastrutture e nelle opere marittime e nell’offerta di servizi di supporto post vendita.

Con oltre 230 anni di storia e più di 7.000 navi costruite, Fincantieri ha sempre mantenuto in Italia il suo centro direzionale, nonché tutte le competenze ingegneristiche e produttive che caratterizzano il proprio know-how distintivo. In Italia ha oltre 8.900 dipendenti e un indotto che impiega quasi 50.000 addetti. A livello mondiale, il gruppo conta 20 cantieri navali, quasi 20.000 dipendenti ed è il principale costruttore navale occidentale annoverando tra i propri clienti i maggiori operatori crocieristici al mondo, la Marina Militare Italiana, la Us Navy, oltre a numerose Marine estere.