Cdp collaborerà con il Comune di Torino per la nuova linea della metropolitana

Cdp (Cassa Depositi e Prestiti) collaborerà con il Comune di Torino per la realizzazione della nuova linea della metropolitana, per la quale il Comune ha già stimato un costo di circa 4 miliardi (1,5 per la tratta Politecnico-Rebaudengo). In questo contesto, in linea con quanto previsto dall’intesa firmata lo scorso 13 settembre sul Piano Città, Cdp fornirà una consulenza tecnico-amministrativa, utile a favorire una rapida realizzazione dell’opera. In particolare, Cdp assisterà il Comune nell’iter procedurale amministrativo, nelle fasi di programmazione e monitoraggio delle attività di gestione, nelle modalità di appalto, nella definizione dei documenti di gara, nel processo approvativo del progetto e nella sua strutturazione finanziaria.

Per il futuro di Torino, la linea 2 di metropolitana è un’opera strategica, la cui realizzazione risulta fondamentale anche in chiave di ripresa dopo gli effetti negativi che, per l’economia del territorio, ha comportato l’emergenza sanitaria conseguente la pandemia da coronavirus”, ha dichiarato Chiara Appendino, sindaco di Torino. E Fabrizio Palermo, amministratore delegato di Cdp, ha aggiunto:

Con questo protocollo confermiamo gli impegni presi in occasione della firma del Piano Città e sviluppiamo ulteriormente il modello di coesione con il territorio e la comunità. Cdp ha un legame forte con la città di Torino, che intendiamo consolidare ulteriormente, anche grazie alla prossima apertura della nuova sede territoriale, che diventerà un punto di riferimento per gli enti della Pubblica amministrazione, le imprese e gli altri stakeholder del Piemonte”.

Cdp, colosso finanziario controllato dal Governo, ha nel suo azionariato numerose Fondazioni di origine bancaria, tra le quali spiccano le piemontesi Compagnia di Sanpaolo, Fondazione Crt e Fondazione Crc di Cuneo.