Scocchia verso la conferma nel cda Pirelli la sanremese anche in Essilor-Luxottica

Cristina Scocchia
E' certamente la sanremese più in alto fra le amministratrici di società quotate in Borsa. Per chi non l'avesse ancora indovinato, è Cristina Scocchia, che Marco Polo International Italy e Camfin, azionisti di controllo della Pirelli, hanno inserito nella loro lista di candidati al prossimo consiglio di amministrazione della famosa impresa milanese dei pneumatici. Scocchia è così destinata a essere confermata al vertice della Pirelli. Incarico che si affianca a quello di componente del consiglio sia di Essilor Luxottica, il colosso di Leonardo Del Vecchio sia di Illycaffè (quest'ultima non è negoziata in Piazza Affari); oltre a quello di amministratore delegato di Kiko.

Nata nel 1973, a Coldirodi, piccola frazione di Sanremo, Cristina Scocchia, dopo essersi laureata con il massimo dei voti in Economia e commercio alla Bocconi, ha conseguito un dottorato di ricerca in Economia aziendale all’Università di Torino. Figlia unica di una coppia di insegnanti, è sposata con un cardiochirurgo e ha un figlio. Mentre studiava all'Università, ha partecipato a un career day della Procter&Gamble, che, dopo uno stage di tre mesi, l'ha assunta e avviata a una carriera sempre più brillante, tante che nel 2012 è diventata leader delle Cosmetics International Operations con la supervisione, nelle marche di sua competenza, di oltre 70 Paesi del mondo. Dal 2014 al 2017, Cristina Scocchia è stata amministratore delegato di L’Oréal Italia, guidandone il ritorno alla crescita in un contesto economico sfidante. Da luglio 2017 è amministratore delegato di Kiko, nota impresa di cosmetici.