Piemonte in forze sulla blockchain Spunta

Da maggio, 55 banche, sono operative su Spunta, la blockchain di settore del mondo bancario in Italia. Infatti, sono entrate in produzione altre 23 banche, che si aggiungono alle 32 già operative da marzo. Così si rafforza e si arricchisce l’autostrada tecnologica di nodi su cui può contare il settore bancario nel nostro Paese e che sposta l’intero processo da una modalità tradizionale di scambi di telefonate e messaggi a una tecnologia basata su registri distribuiti, per la rendicontazione dei conti reciproci. L’applicazione di un processo basato sulla blockchain alla spunta interbancaria rende possibile la standardizzazione del processo e del canale di comunicazione unico e consente di avere una completa visione sulle transazioni tra le parti interessate. I principi della nuova Spunta di conseguenza prevedono la piena visibilità dei movimenti propri e della controparte; la rapidità nella gestione dei flussi, con riconciliazione su base giornaliera invece che mensile; la condivisione delle regole di spunta dei movimenti in modo simmetrico tra le banche controparti; la gestione integrata delle comunicazioni e dei processi in caso di sbilancio.

Sono passate in produzione, fra le altre, Banca Fideuram, Banca Patrimoni Sella & C., Banca Sella, Banca Sella Holding, Cassa di Risparmio di Bra, Cassa di Risparmio di Saluzzo, Intesa Sanpaolo, Intesa Sanpaolo Private Banking, Ubi Banca. Da maggio si è aggiunta anche Banca del Piemonte.