JP Morgan al 7,342% di Intesa Sanpaolo che ora vale 3,7 miliardi meno di Ferrari

Novità nell'azionariato di Intesa Sanpaolo. Il 12 maggio appena passato, JP Morgan Chase ha comunicato alla Consob di avere, attraverso due sue controllate, il 7,342% di Intesa Sanpaolo. E ha precisato di detenere il 2,524% dei diritti di voto e il 4,818% come posizioni lunghe, con regolamento fisico (3,994%) e in contanti (0,824%). La banca guidata da Carlo Messina attribuisce a JP Morgan Chase il 7,342% come partecipazione aggregata, ma precisando che le azioni in possesso del colosso finanziario americano sono 441.917.944, pari, appunto, al 2,524% del capitale. A fronte del 6,790% in portafoglio alla Fondazione Compagnia di San Paolo, al 5,009% di BlackRock e al 4,381% della Fondazione Cariplo.

Comunque, l'azione Intesa Sanpaolo, oggi, 18 maggio, ha chiuso a 1,4522 euro, il 4,94% in più rispetto a venerdì scorso. L'incremento di Intesa Sanpaolo è risultato superiore a quello dell'indice Ftse Mib, che è stato del 3,26%, essendo arrivato a 17.401 punti. Una performance ancora migliore è stata registrata da Fca, il cui prezzo finale è stato di 7,793 euro (+8,19% rispetto al precedente, il secondo più alto tra le blue chip).

Il recupero odierno, comunque, non basta neanche lontanamente a far riconquistare a Intesa Sanpaolo il primo posto nella classifica delle quotate del Nord Ovest per capitalizzazione, posizione tenuta a lungo e presa, con il Coronavirus, dalla Ferrari, controllata dall'Exor della famiglia Agnelli-Elkann-Nasi. Al 30 aprile, infatti, Piazza Affari valutava Intesa Sanpaolo 25,219 miliardi, mentre alla Ferrari attribuiva il valore di 27,951 miliardi, più del doppio di Exor e Fca messe insieme (allora la capitalizzazione di Exor era di 12,106 miliardi e di 12,694 miliardi quella di Fca). Oggi, per la Borsa italiana, Intesa Sanpaolo vale 25,428 miliardi, la Ferrar 29,118 miliardi. 

Ancora il 30 dicembre scorso, invece, alla Borsa di Milano valeva 41,268 miliardi, a fronte dei 28,897 della Ferrari, i 20,560 di Fca e i 16,764 di Exor.