Incontro vertici Fondazione Crc Ubi Banca "le capacità contano più delle dimensioni"

I vertici di Ubi Banca hanno preso parte alla prima riunione operativa del nuovo Consiglio generale della Fondazione Crc di Cuneo, oggi 11 maggio. Il vice presidente Roberto Nicastro e il consigliere delegato Victor Massiah hanno partecipato fisicamente, mentre la presidente Letizia Moratti e i consiglieri di amministrazione Francesca Culasso e Ferruccio Dardanello, espressione piemontese della Fondazione, si sono collegati da remoto, come buona parte del Consiglio generale della Fondazione di Cuneo.

Per quanto riguarda la richiesta di commenti sull’Ops lanciata da Intesa Sanpaolo, è stato ricordato che il cda della banca potrà esprimersi solo dopo aver ricevuto formalmente l’offerta autorizzata, attesa per la prima decade di giugno. Giandomenico Genta, presidente della Fondazione Crc, maggiore azionista singolo di Ubi Banca, ha detto: “durante l’incontro sono stati illustrati i risultati della prima trimestrale 2020, particolarmente apprezzati dai consiglieri della Fondazione Crc e dal mercato, che delineano una banca in ottima salute, che ha saputo rispondere tempestivamente alla crisi e che saprà giocare un ruolo da assoluto protagonista nella fase di ripartenza, a fianco del sistema Paese”.

Il Consigliere delegato di Ubi Banca, Victor Massiah, ha offerto una personale riflessione sull’evoluzione futura del contesto bancario, ribadendo “la convinzione che la capacità di gestione del credito e della tecnologia continuino a essere leve più rilevanti della sola dimensione”.