Il bonus Cura Italia da 600 euro per marzo quasi 380.000 i beneficiari nel Nord Ovest

Alla fine della settimana scorsa, sono risultate quasi 380.000 le domande del bonus da 600 euro che le tre regioni del Nord Ovest hanno visto accolte. Delle richieste dell'indennità prevista, per marzo, dal decreto Cura Italia, in favore di professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa, lavoratori autonomi iscritti alle Gestioni speciali dell'Inps, lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali, lavoratori del settore agricolo e lavoratori dello spettacolo, quelle accolte provenienti dal Piemonte sono 270.818, dalla Liguria 97.788 e dalla Valle d'Aosta 10.161.

A livello nazionale, le domande accolte sono state 3.721.230 (per complessivi 2,23 miliardi di euro), il 79% delle pervenute, che sono state 4,71 milioni. Il restante 21% è costituito sia da domande respinte che da quelle ancora in istruttoria (circa il 60% delle domande pervenute si è concentrato nei primissimi giorni in cui è stato possibile fare la richiesta, cioè dal 1 al 4 aprile).

Le partite Iva e i co.co.co beneficiari dei 600 euro, per il mese di marzo, sono 25.864 in Piemonte, 9.723 in Liguria e 746 in Valle d'Asta; gli autonomi 227.674 in Piemonte, 79.626 in Liguria e 7.539 in Valle d'Aosta; gli stagionali del turismo 3.305 in Piemonte, 4.876 in Liguria e 1.263 in Valle d'Aosta, quelli agricoli 1.607 in Piemonte, 3.155 in Liguria e 592 in Valle d'Aosta. Infine, i lavoratori dello spettacolo ai quali sono stati attribuiti i 600 euro sono 1.368 in Piemonte, 408 in Liguria e 21 in Valle d'Aosta.