Donazione di oltre un milione alle Asl 3 e 4

Intesa Sanpaolo interviene, in Piemonte, con due nuove donazioni, per far fronte alle necessità derivanti dalla pandemia Covid-19. Entrambe rientrano nel perimetro dei 100 milioni annunciati nel mese di marzo dal Gruppo e messi a disposizione della sanità italiana, per il tramite del Commissario straordinario e della Protezione civile. La prima erogazione, per un ammontare di 540.000 euro, è destinata all’Asl Torino 3, per la fornitura di strumentazione e di reagenti necessari per la produzione di kit diagnostici Covid-19. Il secondo intervento, per 600.000 euro, va all’Asl Torino 4, per l’acquisto di apparecchiature indispensabili alla gestione di pazienti Covid-19, tra cui 11 ventilatori con doppia funzione di anestesia e ventilazione e una centrale di monitoraggio (inclusi 8 monitor per la terapia intensiva). Quest’ultima strumentazione, in particolare, è stata destinata alle tre rianimazioni dei presidi ospedalieri di Ivrea, Chivasso e Ciriè. Intesa Sanpaolo aveva già sostenuto, con 600.000 euro, la realizzazione di un nuovo laboratorio di diagnostica e screening Covid-19 nell'Istituto di Candiolo, a disposizione degli enti pubblici della Regione.