Agostino Re Rebaudengo è il presidente dell'associazione Elettricità Futura

Elettricità Futura, l’associazione delle aziende produttrici di elettricità, ha un nuovo presidente. “E’ Agostino Re Rebaudengo, un vero e proprio pioniere delle rinnovabili in Italia, che prende il posto di Simone Mori, manager di punta di Enel”. Lo riporta Firstonline, autorevole giornale web diretto da Franco Locatelli, aggiungendo che “la nomina era nell’aria; ma ha, comunque, un significato anche simbolico e sancisce la trasformazione energetica anche al vertice dell’associazione confindustriale”. Certamente, infatti, la transizione verso l’elettricità verde è stato una potente svolta impressa all’Enel dall'amministratore delegato Francesco Starace; “ ma ora, a guidare l’associazione degli elettrici è un presidente nato e cresciuto con l’energia verde e anche questo è un segno dei tempi (dopo che le aziende green sono confluite in quella che un tempo era l’Assoelettrica che rappresentava i produttori termoelettrici)”.

Firstonline ricorda chi è il nuovo presidente di Elettricità Futura: torinese, Re Rebaudengo è laureato in Economia e Commercio e ha completato i suoi studi negli Stati Uniti all’Ucla di Los Angeles e all’Harvard Business School di Boston. È giornalista pubblicista e, nel 1995, ha fondato Asja Ambiente Italia. L’azienda, di cui è presidente e azionista di controllo, festeggia i suoi 25 anni di attività quest’anno e opera a livello internazionale, con sedi in Cina e Sudamerica, nella produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e nella riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra.

Re Rebaudengo è stato presidente di assoRinnovabili dal 2011 al 2017, la più importante associazione italiana di produttori di energia rinnovabile, che, il 28 aprile 2017, si è poi fusa con Assoelettrica, dando vita a Elettricità Futura. Ed è membro del Consiglio generale di Confindustria. Tra gli incarichi ricoperti vi è anche quello di presidente del Teatro stabile di Torino dal ’96 al 2007 e è tuttora impegnato in enti no profit, tra cui la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo per l’arte contemporanea, di cui è co fondatore e vice presidente. Dal 2019, insegna alla Facoltà di Ingegneria del Campus Biomedico di Roma.