Nord Ovest, oltre 95.000 i nuclei familiari che hanno avuto il reddito di cittadinanza

Sono stati quasi 150.000 i nuclei familiari del Nord Ovest che hanno richiesto il reddito o la pensione di cittadinanza tra l'aprile scorso e la fine di marzo di quest'anno. E oltre 95.000 quelli che hanno visto accolta la loro domanda. Lo rivela l'Inps, precisando che nel periodo considerato i nuclei richiedenti il sostegno sono stati 105.769 in Piemonte (68.508 le domande accolte), 39.682 in Liguria (25.954) e 2.258 in Valle d'Aosta (1.330).

Ecco, per singola provincia, il numero dei nuclei che hanno ottenuto il reddito o la pensione di cittadinanza nel periodo aprile 2019-marzo 2020 e, tra parentesi, il numero delle richieste: Alessandria 7.331 (10.868), Asti 3.318 (4.976), Biella 2.492 (3.909), Cuneo 5.349 (8.866), Novara 4.831 (8.109), Torino 40.774 (62.160), Verbania 1.633 (2.535), Vercelli 2.810 (4.346). Genova 14.471 (22.237), Imperia 4.399 (6.544), La Spezia 2.942 (4.587), Savona 4.142 (6.314). Aosta 1.330 (2.258).

Nelle tre regioni del Nord Ovest le persone coinvolte nell'ottenimento del reddito o pensione di cittadinanza risultano, complessivamente, 167.405, delle quali 122.097 in Piemonte (importo medio mensile di 576,46 euro), 43.220 in Liguria (459,61 euro) e 2.088 in Valle d'Aosta (390,94 euro).

Le domande pervenute all’Inps da tutta l'Italia sono state 1.819.362. Di queste 1.228.517 (68%) sono state accolte, 117.869 (6%) sono in lavorazione e 472.976 (26%) sono state respinte o cancellate. Da aprile 2019 a oggi 155.223 nuclei sono decaduti dal diritto. Analizzando le domande pervenute per canale di trasmissione si evince che l’81% viene trasmesso dai Caf e dai patronati e il 19% dalle Poste Italiane; quest’ultima percentuale sale al 30% se consideriamo le domande pervenute dalle regioni del Nord e scende al 13% per quelle pervenute dalle regioni del Sud e delle isole. Le regioni del Sud e delle isole, con 1.021.101 nuclei (56,1%), detengono il primato delle domande pervenute, seguite dalle regioni del Nord, con 503.310 nuclei (27,4%) e da quelle del Centro con 294.951 nuclei (16,2%)