Matica Fintec, margine operativo al 22%

Riporta un utile netto di 0,3 milioni il bilancio 2019 di Matica Fintec, pmi innovativa novarese quotata sul mercato Aim della Borsa Italiana, attiva nella progettazione, produzione e commercializzazione di sistemi altamente tecnologici per l’emissione di card digitali destinate a istituzioni finanziarie e governative. L'esercizio precedente si era chiuso con una perdita di 0,2 milioni. Il Consiglio di amministrazione ha però deciso di non distribuire dividendo.

Il presidente Sandro Camilleri ha parlato di risultati brillanti: il fatturato pari è stato di 14,3 milioni e l'ebitda è cresciuto del 40% a 3,2 milioni, “che attesta una marginalità record per la nostra società, pari al 22%, superiore anche rispetto alle stime degli analisti”. Il 97% del fatturato è generato all’estero. La posizione finanziaria netta al 31 dicembre è positiva per 0,8 milioni, mentre era negativa per 3,7 milioni alla stessa data 2018, grazie sia all’operazione di Ipo sul mercato avvenuta l’11 novembre 2019, che ha contribuito per 6 milioni, nonché alla generazione di cassa derivante dalla gestione operativa.