L'assemblea Reply approva il dividendo nuovo piano di acquisto azioni proprie

L’assemblea degli azionisti di Reply, controllata e guidata dalla famiglia Rizzante, ha approvato il bilancio 2019, confermando la distribuzione di un dividendo lordo pari a 0,52 euro per azione, che verrà posto in pagamento il 6 maggio prossimo. Il Gruppo Reply ha chiuso l’esercizio 2019 con un fatturato consolidato di 1.182,5 milioni di euro (+14,2 % rispetto al 2018. L’ebitda consolidato è stato di 191,3 milioni e l'utile netto di gruppo di 113,9 milioni (+14% rispetto ai 99,9 milioni registrati nel 2018). L’assemblea ha anche autorizzato un nuovo programma di acquisto di azioni proprie, revocando quello attualmente in corso: l’obiettivo prioritario è l’acquisto di azioni al servizio di piani di incentivazione azionaria, di operazioni finalizzate all’acquisizione di partecipazioni, di operazioni di finanza straordinaria e/o conclusione di accordi con partner strategici. L’autorizzazione al cda ha durata di 18 mesi, per un massimo di 7.478.256 azioni ordinarie (pari al 19,9892% dell’attuale capitale sociale) nel limite di un impegno finanziario massimo di 200 milioni.

Reply è specializzata nella progettazione e nella realizzazione di soluzioni basate sui nuovi canali di comunicazione e media digitali. Costituita da un modello a rete di aziende altamente specializzate, affianca i principali gruppi industriali europei appartenenti ai settori telecomunicazioni e media, industria e servizi, banche e assicurazioni e Pubblica amministrazione, nella definizione e nello sviluppo di modelli di business abilitati dai nuovi paradigmi del big data, cloud computing, digital media e internet degli oggetti. I servizi di Reply includono consulenza, system integration e digital services.