Gruppo Exor: a John Elkann 10,5 milioni le remunerazioni '19 degli amministratori

John Elkann con la moglie Lavinia Borromeo

Capitano le cui capacità trovano conferme nei risultati sempre migliori del conglomerato che comanda, anche con abilità e grande impegno, John Elkann, l'anno scorso, ha ricevuto oltre 10,5 milioni di euro (per la precisione 10.515.449) dal gruppo Exor, che fa capo alla famiglia degli eredi del fondatore della Fiat, per i suoi incarichi nella holding e nelle relative controllate, che sono Fca, Ferrari, Cnh Industrial, PartnerRe e Juventus. Rispetto al 2018, il totale delle sue remunerazioni è salito di 1,565 milioni.

In particolare, nel 2019, John Elkann ha avuto 5,375 milioni da Exor, della quale è presidente e amministratore delegato mentre i restanti 5,138 li ha ricevuto dalle altre quotate del gruppo (3,850 milioni da Fca, della quale è presidente, 223.586 dalla Ferrari, che lo vede presidente esecutivo, mentre di PartnerRe è diventato consigliere di amministrazione, dopo esserne stato al vertice). A proposito di John Elkann, va ricordato che, in seguito all'esplosione del Coronavirus, ha recentemente annunciato la sua rinuncia all'intero compenso spettante per il 2020 quale presidente di Fca.

Nel cda di Exor siedono altri tre componenti della grande famiglia torinese: Alessandro Nasi, che nel 2019 ha ricevuto dal gruppo emolumenti per complessivi 1,011 milioni (è anche in Cnh Industrial), Andrea Agnelli, presidente della Juventus (687.182 euro) e Ginevra Elkann, sorella di John e di Lapo. Ginevra, presente soltanto in Exor, ha rinunciato al compenso di 50.000 euro, che avrebbe dovuto avere come consigliere e anche ai 15.000 previsti per la sua partecipazione a un comitato. Al compenso 2019 per l'appartenenza al consiglio di Exor, hanno rinunciato anche Alessandro Nasi e Andrea Agnelli, che, l'anno scorso, ha avuto dalla Juventus 504.200 euro.

Lapo Elkann, azionista di controllo della quotata Italia Independent, della quale è anche presidente, è consigliere di amministrazione della Ferrari, che, nel 2019, lo ha remunerato con 18.627 euro.

Consigliere di amministrazione della Juventus è il torinese Enrico Vellano, che, per questo incarico, nel 2019, ha ricevuto 25.000 euro, versati alla società bianconera dalla controllante Exor, della quale è il responsabile finanziario. Fra l'altro, Enrico Vellano è appena stato nominato consigliere di amministrazione anche della Gedi Gruppo Editoriale, il cui controllo è passato, pochi giorni fa, a Exor, che l'ha rilevato dalla Cir (Fratelli De Benedetti).