Erg batte il Coronavirus e fa assunzioni

L'assemblea dei soci della Erg, che fa capo alla famiglia Garrone-Mondini, ha deliberato il pagamento di un dividendo di 0,75 euro per azione, che sarà messo in pagamento a partire dal 20 maggio. Spiegazione della decisione: “si ritiene che il pagamento del dividendo non influisca né sulla stabilità finanziaria del Gruppo nel breve, così come nel medio termine; né riduca la capacità di investimento nella crescita e nello sviluppo, anche tenuto conto che da sempre la politica di distribuzione adottata dal Gruppo si basa sulla compatibilità del pagamento dei dividendi con la solidità finanziaria, nell’ottica della crescita sostenibile nel lungo periodo”.

Il bilancio 2019 della capogruppo evidenzia un utile di 11 milioni di euro e di 104 milioni quello consolidato. L'amministratore delegato, Luca Bettonte, ha detto che durante questo periodo, caratterizzato dal Coronavirus, non ci sono state e non sono state pianificate riduzioni del personale. E la società non ha fatto ricorso all’utilizzo di ammortizzatori sociali né alla riduzione forzata dell’orario di lavoro. Vi sono state invece 11 assunzioni nel Gruppo, tra marzo e aprile ed è stata anche attivata una polizza di copertura assicurativa sanitaria Covid-19 a favore di tutti i dipendenti. Fra l'altro, Erg ha destinato due milioni di euro ai territori colpiti dalla pandemia nei quali è presente con i suoi siti produttivi, con la volontà di offrire un aiuto concreto a supporto delle esigenze più urgenti delle strutture sanitarie e con la convinzione che attraverso il contributo di ognuno si potrà accelerare la soluzione di questa grave situazione. In aggiunta a tale iniziativa, su proposta delle parti sociali interne, i dipendenti del Gruppo hanno donato complessivamente 2.300 ore di lavoro, il cui corrispettivo è stato destinato a favore della Protezione Civile. Infine, è stato ricordato che la San Quirico, azionista di maggioranza, ha donato un milione di euro a favore delle strutture ospedaliere genovesi impegnate in prima linea nell’emergenza sanitaria.

Erg conferma anche gli impegni sul programma di investimenti annunciato in occasione della presentazione dei risultati al 31 dicembre 2019.

L’assemblea ha poi autorizzato il consiglio di amministrazione, per un periodo di 18 mesi, ad acquistare azioni proprie entro un massimale rotativo di 30.064.000 azioni e, in sede straordinaria, ha approvato la modifica dell’articolo 10 dello statuto sociale, finalizzata a introdurre un meccanismo di maggiorazione del diritto di voto.