Boroli & Drago all'1,454% delle Generali First Capital sfiora il 5% della Orsero

B&D, la holding della famiglia novarese Boroli-Drago che, fra l'altro, controlla la storica De Agostini e la quotata Dea Capital, ha in portafoglio anche l'1,454 della Generali Assicurazioni, per il 2,882% attraverso la De Agostini e per lo 0,172% con la Dea Communications. La notizia è stata riferita dalla Consob, insieme con quella che Dea Capital detiene il 4,334% della quotata Cellularline.

La stessa fonte ha rivelato che Gianfranco Carbonato, presidente esecutivo di Prima Industrie, possiede direttamente il 3,624% della società, al cui vertice è ricandidato, presentato dalla lista che rappresenta il gruppo di controllo. E a proposito di liste, si è saputo che in quella appena presentata dagli investitori istituzionali di Terna per il futuro cda, figura anche l'alessandrina Paola Giannotti, destinata alla conferma (è consigliere di amministrazione anche della Tim).

Da Consob si è saputo anche che Investindustrial (Andrea Bonomi) è già in possesso dl 3,503 di Guala Closures, sul 20% della quale ha lanciato un'opa e che First Capital ha in portafoglio il 4,999% della Orsero di Albenga.

Inoltre, è stato ufficializzato che la torinese Adele Artom ha ceduto il 47,274% della Centrale del Latte d'Italia, oggetto dell'opas lanciata dalla Newlat Food di Reggio Emilia, quotata che fa capo ad Angelo Mastrolia. In seguito a questa operazione, Adele Artom, fra l'altro, diventa azionista di Newlat Food con oltre il 5% del capitale.