Fos ha aumentato del 60% l'utile netto

Fos, pmi genovese di consulenza e ricerca tecnologica, attiva nella progettazione e nello sviluppo di servizi e prodotti digitali per grandi gruppi industriali e per la pubblica amministrazione, quotata al segmento Aim di Borsa Italiana e guidata da Enrico Botte, amministratore delegato, nel 2019 ha continuato la propria crescita registrando un valore della produzione pari a 12,2 milioni di euro (+25% rispetto al 2018), un margine operativo lordo di 2,2 milioni di Euro (+29%) e un utile netto
di 0,7 milioni (+60%).
Il patrimonio netto al 31 dicembre è pari a 7,5 milioni in crescita a 1,8 milioni della stessa data 2018, per effetto dell’aumento di capitale realizzato in occasione della quotazione in Piazza Affari e dell’utile di periodo. La posizione finanziaria netta è positiva per 0,6 milioni, in miglioramento di 3,7 milioni rispetto al 2018, beneficia dei proventi derivanti della quotazione in Borsa, avvenuta il 26 novembre 2019. Essa è influenzata dall’impatto degli investimenti in ricerca e sviluppo (oltre 2,0 milioni) e di quelli a supporto dell’incremento dei ricavi nel secondo semestre, che hanno ovviamente assorbito cassa.