Venerdì "nero": cinque al minimo storico Cairo, Cli, Fos, Ki Group e Matica Fintec

Nel venerdì nero della settimana “orribile” di Piazza Affari, causa coronavirus, cinque quotate del Nord Ovest hanno fatto registrare i loro nuovi minimi storici e tutte le dieci blue chip hanno subito ribassi, dal minimo del 4,6% di Cnh Industrial (8,35 euro l'ultimo prezzo della sua azione) al massimo del 14,1% della Juventus (0,98 euro la quotazione finale di venerdì scorso).
Ed ecco i ribassi delle altre otto società che fanno parte del Ftse Mib, il listino delle 40 principali quotate alla Borsa di Milano: Intesa Sanpaolo -12,8% (ultimo prezzo 2,1985 euro), Ubi Banca -11,8% (3,717 euro), Diasorin -11,9% (102,5 euro), Ferrari -11,4% (141,55 euro), Exor -11,1% (64,08 euro), Buzzi Unicem -10,1% (19,765), Italgas -10% (5,532 euro), Fca -6,9% (11,242 euro).
Quanto alle cinque che sono arrivate ai loro punti più bassi sono Cairo Comunication (2,17 euro), Cli-Centrale del Latte d'Italia (2,36 euro), Fos (2,76 euro), Ki Group (0,54 euro) e Matica Fintec (1,6 euro).